giugno

26^ Fiera d'Anzola dell'Emilia

dal 14 al 17 giugno

Anzola dell'Emilia (BO)

Aprirà i battenti il prossimo 14 giugno la 26esima edizione della Fiera di Anzola dell’Emilia, uno de­gli appuntamenti più consolidati, per non dire il più radicato, della cittadina sulla via Emilia, dove da sempre convivono arte, cultura, buona cucina, recupero delle tradizioni rurali del posto, spettacoli, artigianato e tanto di­vertimento per il tempo libero. 
Negli anni la Fiera si è sempre più caratterizzata come un momento di so­cializzazione per la cittadinanza e come vetrina per le diverse attività produttive, commerciali e associative del territorio, e successivamente, col diffondersi della passione per la bu­ona cucina e per i prodotti caratteristici, anche come un efficace strumento per la promozione delle tipicità della nostra terra. 
Anche quest’anno la Fiera riproporrà il consueto mix vincente.
Continueremo ad avere il nostro ristorante, i vari stand commerciali ed espositivi, la mostra delle macchine ag­ricole e quella dedicata agli antichi mest­ieri, ma per esempio la piazza principale ospiterà una “Festa d’la raviòla è d’la brazadèla”, un evento che è sempre stato presente alla Fiera ma che da alcuni anni abbiamo voluto rendere centrale. Non mancheran­no gli spazi dedicati alle diverse mostre di pittura per rendere la manifestazione il più possibile ricca e completa.
Una manifestazione che anche quest’anno animerà l’intera città. Come ormai nostra abitudine la Fiera si snoderà attraverso tutto il centro di Anzola, partendo dalla zona pedonalizzata e riqualificata per allargarsi a macchia d’olio in ogni angolo della città. 
Il successo della Fiera è reso possibile grazie all’importante contributo dei volontari della Pro Loco e delle altre Associazioni di volontariato anzolesi e il sostegno che da sempre viene dall’Amministrazione Comunale per realizzare questo evento, fondamentale occasione di svago e diver­timento e al tempo stesso vetrina per i nostri imprenditori, artigiani, artisti.
Anche quest’anno siamo pronti ad augurare a tutti una buona Fiera, con l’ulteriore augurio che, in tempi non facili come quelli che stiamo attraversando, la gente sappia ap­prezzare anche lo sforzo di chi, nonostante le difficoltà, da sempre si prodiga per offrire un evento organizzato al meglio delle possibilità e senza mai lesinare su nulla, perché la Fiera è la festa di tutti.
Informazioni