settembre

16° Fiera nazionale del fungo porcino di Albareto

dal 9 all'11 settembre

Albareto (PR)

La Fiera del Fungo Porcino di Albareto, giunta alla Sedicesima Edizione, Quinta Nazionale, rappresenta l’appuntamento fisso del secondo weekend del mese di settembre, per la celebrazione del Re Fungo Porcino.
La cittadina di Albareto, 2.200 abitanti, si trova immersa nella bellezza incontaminata dell’Appennino Parmense, ricca di boschi, vegetazione, corsi d’acqua e servita da un funzionale crocevia di strade e collegamenti anche con le vicine Regioni Liguria e Toscana. Ubicata a circa 25 km dalla A15 e poco più di 10 Km dalla Ferrovia è collegata altresì alla vicina Lunigiana dal Passo dei Due Santi e Passo del Brattello ed alla Riviera di Levante dal Passo della Cappelletta- Cento Croci e Passo del Bocco.
Un territorio senza eguali, nel cuore dell’ambito del Fungo IGP di Borgotaro dove i funghi porcini nascono per oltre 5 mesi all’anno, spaziando da quote intorno ai 500 mt. s.l.m. sino ad oltre 1.600 mt., con la presenza di tutti e 4 i tipi di Boletus.
La Fiera del Fungo Porcino di Albareto è gemellata fin dal 2002 con la Fiera del Tartufo Bianco di Alba (CN) e vi partecipano numerose aziende delle Langhe con i loro prodotti tipici (tartufi, vini, formaggi e salumi). Dal 2007 ha ottenuto l’ambito riconoscimento di Fiera Nazionale da parte della Regione Emilia Romagna.
Dopo la partecipazione di esperti e critici del settore enogastronomico che si sono alternati nelle varie edizioni del calibro, tra gli altri, di Davide Paolini e di Edoardo Raspelli, nel 2010 è stata la volta di Tony Saccucci e Carmelo Chiaramonte che hanno presentato in anteprima nazionale il libro “L’estetica del Fungo”: un’assoluta novità del panorama librario italiano ed europeo che affronta per la prima volta gli aspetti filosofici della raccolta dei funghi.
L’anima della Fiera del Fungo Porcino è costituita da sempre dal Comitato Organizzatore e da oltre trecento instancabili volontari. Il ristorante del Comitato è particolarmente apprezzato dal turista per i piatti della cucina tradizionale a base di porcino.
Il programma del 2011 per i giorni 9, 10 e11 settembre sfrutta la formula ormai consolidata, arricchita da eventi collaterali sempre interessanti, tra cui sabato e domenica il mercato ambulante “Fiera del gusto italiano”, escursioni, esibizioni sportive, intrattenimenti e laboratori per bambini.
Per il programma consultare il sito.

 

Informazioni